Qual è il modo migliore per studiare un testo?
Come superare esame universitario o restare aggiornato risparmiando meno tempo possibile?
Ecco perché è importante usare un metodo di studio..

Oggi approfitto di una domanda che mi è stata fatta nel gruppo Facebook per darti gli strumenti utili a fare un check-up quando stai preparando un esame.

Questa è la domanda:

E questa è la risposta:

Per rispondere correttamente, serve un'analisi a monte del processo.

Il contesto prima di tutto:
stai preparando un esame molto impegnativo dal punto di vista mnemonico, con concetti, date e quant’altro.

Quello che io non conosco:

  • che metodo utilizzi
  • il tuo processo di preparazione di un esame dall’inizio alla fine
  • che risultati ti porta
  • è efficiente oppure, anche se porta risultati, è dispendioso in termini di tempo, stress e fatica?
  • quanto tempo hai a disposizione per preparare l’esame
  • come organizzi le tue sessioni di studio
  • il tuo livello di preparazione/conoscenza
  • come hai preparato fino ad ora gli altri esami
  • negli altri esami avevi caos mentale? In tutti o qualcuno? Perché, qual era la differenza?

Potrei continuare a farti queste domande esplorative per un bel po’, per farti capire che conoscere qualche tecnica qua e là, può darti qualche risultato, ma NON è la stessa cosa di fare un check-up ed INTEGRARE il tuo metodo con una STRATEGIA, che ti permette una volta per tutte di essere più veloce, sicuro e rilassato.

Riassumendo:
conoscere il proprio punto di partenza
Togliere quello che non è funzionale ed efficiente
integrare con le tecniche del metodo di apprendimento completo:
a volte non serve tutto, a volte basta il modulo di lettura, o quello delle tecniche di memoria.
Pù spesso è meglio fare il corso completo Apprendimento Veloce 7 (on-line o in aula) , con tutti e 7 i moduli:


Passare un esame universitario,

ovvero il metodo messo in pratica (in breve).

Risorse più importanti:
tempo, energia, volontà, spirito di sacrificio.

Valuta bene qual è il tuo comportamento, se riesci meglio sotto pressione oppure se hai bisogno di prenderti in largo anticipo e organizzati di conseguenza.
Quali sono i tuoi punti di forza?
E quali sono i tuoi punti deboli?

Non fare l'errore di fare una tabella di marcia che non rispetta la realtà:
FARE 50 pagine al giorno, significa che quelle 50 pagine a fine giornata le devi sapere come se fossi all'esame. Saperle NON significa ricordare le cose principali e aver bisogno di tornarci su.

Se per ricordare usi solo la ripetizione, è naturale che verso gli ultimi giorni dovrai necessariamente rivedere il materiale, e questo va valutato quando ti crei l'obiettivo.
Ricorda che ripetendo utilizzi la memoria a breve termine.

Quando studi prenditi pause frequenti, l'attenzione sale e scende, e non studiare mai per troppe ore di seguito: di solito accade quando non hai fatto una tabella di marcia corretta oppure non l'hai rispettata e hai rimandato tutto il lavoro alla fine.

Utilizza una tecnica di rilassamento:
quando le onde cerebrali sono più lente, la tua mente è più predisposta all'apprendimento e al ricordo.

Attenzione quindi alla musica di sottofondo (se la utilizzi), all'ambiente, alla luminosità della stanza, agli oggetti che possono distrarti, tipo lo smartphone con le notifiche di Whatsapp ;-).

Sfoglia velocemente il testo, anche più volte, famigliarizza con esso.
Quando successivamente sarà il momento di leggerlo e studiarlo per davvero, qualche tecnica di lettura veloce non ti farebbe male.

Scopri quali sono le vere parole chiave e concettuali che ti serve ricordare:
la miglior regola è di sottolineare il meno possibile, ad aggiungerle farai sempre in tempo successivamente.
Se per paura di dimenticare ne segni troppe, farai del lavoro in più e sarà più difficile capire quelle che non ti servono.
Questa strategia ti aiuta anche a fissare meglio i concetti.

Impara partendo dai concetti generali e vai successivamente ad approfondire quelli più specifici.
Non dare mai nulla per scontato.
Se qualcosa non lo capisci, prendi nota.

Organizza tutto con appunti, su pc e/o fogli, liste, riassunti, mappe, note a margine.
Impara a collegare le cose, utilizzando gli strumenti che la rete ti mette a disposizione.
Hai mai provato a registrare la tua voce, creando una storia di ciò che studi o creare una presentazione con power point, tipo story board?
Immagina, you can 😉

Se puoi, mettiti a confonto con altre persone, sfrutta Skype, Youtube, Evernote, Hangouts..
e perché no, whatsapp.. ma evita di perder tempo chattando per organizzarti la serata!

VALE TUTTO! ESCI DAGLI SCHEMI!

Sempre più studi confermano che ci sono altre forme per imparare e fissare gli argomenti, come ad esempio disegnare.. prenditi un minuto e guarda il video qui sotto:

 Capito l'idea?
Alla fine di ogni sezione o quando sai che hai completato di organizzare una parte di materiale, memorizza:
  • singole informazioni: flash cards
  • flusso di informazioni maggiore: loci

Questa è solo una parte di come ci si dovrebbe organizzare per passare un esame univesitario, e non è nemmeno l'unica.
Forse ti può sembrare macchinosa, ma è come prendere la patente:
all'inizio gratti continuamente con la frizione, dopo un pò, prendi le chiavi e via!

Avrai capito che ogni tecnica non è separata dalle altre, e semplicemente conoscere tante tecniche senza un minimo di strategia e metodo, rischia paradossalmente di farti più confusione di prima.
Apprendere è la caratteristica più importante dell'essere umano, probabilmente quella che inciderà di più nella tua vita:
non lasciare nulla al caso o all'improvvisazione.
Soprattutto, è ancora più importante nel lavoro che a scuola, ormai è impensabile trovare, mantenere (o cambiare) un buon lavoro senza fare continui aggiornamenti.

Ale
Ale

Aiuto gli adulti nello studio e nel lavoro a ricordare con sicurezza, leggere con più velocità e ridurre notevolmente l'ansia. Se vuoi diventare il punto di riferimento del tuo settore devi imparare prima e meglio degli altri. Risparmia fino all'80% del tuo tempo e diventa sempre sicuro e preparato. E' facile, immediato e veloce.